Viaggiare

Viaggiare dentro e fuori di se, in giro per il Mondo alla ricerca delle meraviglie del Creato

Viaggiare è qualcosa di più di una semplice vacanza. Il viaggio ci può regalare delle emozioni indimenticabili, permettendoci di crescere come persona. Conoscere realtà differenti dalla nostra ci consente di accettare con più semplicità le diversità che inevitabilmente incontreremo nella nostra vita. Niente riesce ad arricchirci più di un viaggio. Fin dalla giovanissima età tutti dovrebbero viaggiare e oggi questo è possibile. Si può rinunciare a tante cose, sopratutto in momenti di crisi economica, ma mai considerare il viaggio qualcosa di superfluo e quindi qualcosa che si può rimandare. Viaggiare può essere la cura di tanti mali, l’ elisir della giovinezza, l’ istruzione dei nostri giovani e la formazione per una crescita consapevole di ogni aspetto della persona umana

viaggiare-nel-mondoMi piace pensare al viaggio come a un percorso di vita, un arricchimento sicuro e un cambiamento certo.
rendono bene il mio pensiero le parole tratte dal film Into the wild

“C’è tanta gente infelice che tuttavia non prende l’iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l’animo avventuroso di un uomo non esiste nulla di più devastante di un futuro certo. Il vero nucleo dello spirito vitale di una persona è la passione per l’avventura. La gioia di vivere deriva dall’incontro con nuove esperienze, e quindi non esiste gioia più grande dell’avere un orizzonte in costante cambiamento, del trovarsi ogni giorno sotto un sole nuovo e diverso…”

E’ proprio vero, viaggiare trasforma l’ uomo che cerca nel viaggio la propria essenza.
ritorniamo trasformati da ogni singolo viaggio, anche il più piccolo e apparentemente insignificante.

“Viaggiare deve comportare il sacrificio di un programma ordinario a favore del caso, la rinuncia del quotidiano per lo straordinario, deve essere una ristrutturazione assolutamente personale alle nostre convinzioni.”Herman Hesse

In questa sezione dedicata al viaggiare e ai singoli viaggi vorremo inserire tante esperienze di viaggiatori felici e da queste trarre spunto per i nostri prossimi viaggi.
Cercheremo di trovare le soluzioni più economiche per permettere a tutti di viaggiare: viaggi in solitario, viaggi di coppia, viaggi in famiglia o viaggi di gruppo. Per ognuno proporremo il viaggio ideale, ammesso che esista. Londra, Parigi,  Roma, Berlino, Madrid, Barcellona, Vienna, New York, Boston, Pechino, Tokio, Mosca, …. grandi città, capitali del Mondo  ma anche piccoli paesi e località sconosciute che aprono il cuore per la loro silenziosa bellezza.
Londra è stata la nostra città di adozione da dove tutto è nato e quindi potremmo raccontarvi di tutto e lo facciamo tramite i siti web dedicati alla capitale Europea.
Su Londra infatti ci occupiamo già da anni di tutti i tipi di servizi: taxi a Londra, ricerca alloggi in affitto o in vendita, consulenze commerciali e aziendali, guide e interpreti,…
Il sogno è quello di replicare in ogni città, piccola o grande che sia, lo stesso format di successo, per dare a tante persone le opportunità che abbiamo avuto noi con il minimo investimento
Inseriremo nel tempo una guida per ogni località e il modo più semplice e economico per raggiungerla.

viaggiarecontiamo sul vostro contributo fatto di racconti di viaggio e testimonianze per indurre sempre più persone a viaggiare, a crescere e a condividere la gioia e la felicità di quanto appreso con tutta la comunità di persone felici e di quelle tristi sulla via della felicità.
Poi c’ è la nostra bella Italia con una varietà immensa di paesaggi differenti e bellezze dal valore inestimabile.  Magari vedremo le singole regioni, incominciando dalla Sardegna, casa nostra, il luogo che ci ha visto nascere e dove abbiamo mantenuto le radici. E’ vero che siamo cittadini del Mondo, ma è anche vero che la terra natale, come la famiglia di origine hanno un posto particolare nel nostro cuore.

“Cento motivi reclamano la partenza. Si parte per entrare in contatto con altre identità umane, per riempire una mappa vuota. Si parte perché si è ancora giovani e si desidera ardentemente essere pervasi dall’eccitazione, sentire lo scricchiolio degli stivali nella polvere; si va perché si è vecchi e si sente il bisogno di capire qualcosa prima che sia troppo tardi. Si parte per vedere quello che succederà”.
Colin Thubron